Sigma lancia il nuovo 70-200mm F2.8 il 56mm F1.4 ed il 60-600mm

490
0

Sigma lancia in un colpo solo tre nuove ottiche, due teleobiettivi zoom dedicati alle reflex di Canon e Nikon ed un Sigma 56mm f/1.4 DC DN dedicato invece alle mirrorless APS-C di Sony e alle Micro 4/3 di Olympus e Panasonic. Annuncia inoltre il sodalizio con Leica e Panasonic battezzato L-Mount Alliance che ha impegnato le tre aziende nella creazione di un innesto standard (come il sistema MFT ma con mirrorless full frame).

SIGMA 70-200MM F2.8

Il Sigma 70-200mm f/2.8 DG OS HSM Sport è tutto quello che ci si aspetta da un obiettivo del suo tipo: un tele zoom luminoso, tropicalizzato e dotato di tutti i controlli necessari alla personalizzazione dell’utilizzo come il limitatore dell’AF, il selettore dello stabilizzatore o il tasto funzione. Tutto questo, oltre ovviamente alla grande qualità ottica tipica della tipologia, viene racchiuso in un barilotto in lega di magnesio che (incluso l’anello per treppiedi) porta il tutto a pesare circa 1805g. Sicuramente non il 70-200mm più leggero, ma sicuramente uno dei più solidi e affidabili, grazie anche alla tropicalizzazione ottenuta da tutta una serie di guarnizioni interne atte a tener lontane umidità e polvere; anche le lenti esterne sono trattate in modo da repellere olio e acqua così da semplificare la pulizia.

Con il 70-200mm f/2.8 Sigma chiude quello che chiama il “F2.8 Zoom Trio” che comprende anche il Sigma 14-24mm f/2.8 ed il Sigma 24-70mm f/2.8.

SCOPRI TUTTI I DETTAGLI SUL 70-200MM

SIGMA 60-600MM F/4.5-6.3

Il Sigma 60-600mm f/4.5-6.3 DG OS HSM Sport invece è un prodotto molto più  particolare, un tutto fare battezzato “hyper-telephoto” dalla stessa azienda in grado di fornire un ingrandimento di 10x. Anche se Sigma lo tenta di far passare come un obiettivo macro il rapporto d’ingrandimento massimo 1:3.3 (a 200mm) smentisce la proprietà che l’azienda vorrebbe attribuirgli. Ciò nonostante l’obiettivo rimane comunque un’ottica fenomenale, soprattutto se pensiamo al tipo di obiettivo che è: dando un’occhiata ai grafici delle prestazioni ottiche si può vedere che l’unico (falso) problema è la pesante vignettatura alle massime aperture, comunque risolvibile in pochi passaggi con qualsiasi programma di photo editing. Per quanto riguarda la costruzione anche il 60-600mm è tropicalizzato, protetto internamente da varie guarnizioni contro infiltrazioni di umidità e polvere, e dotato di lenti esterne trattate con rivestimenti repellenti. Tutto questo trova alloggio in un barilotto di materiali misti, quali plastica rinforzata con fibra di carbonio e TSC (Thermal Stable Composite), un materiale dalle proprietà simili a quelle dell’alluminio ma più resistente alle temperature estreme in termini di espansione/contrazione.

Sia il 70-200mm che il 60-600mm sono compatibili con l’adattatore Sigma MC-11

SCOPRI TUTTI I DETTAGLI 60-600MM

SIGMA 56MM F/1.4

Infine il Sigma 56mm f/1.4 DC DN va a completare la serie di obiettivi fissi, dall’ampia apertura, dedicati alle mirrorless APS-C e MFT. Compatibile con il sistema di autofocus Sony (Hybrid AF) permette di ottenere ottime performance in modalità di tracciamento, sia dell’occhio che del volto. Oltre alla parte tecnica ovviamente l’obiettivo offre prestazioni molto interessanti dal punto di vista ottico, ricordiamoci inoltre che la lente equivale ad un 90mm circa su APS-C e ad un 115mm circa su MFT, quindi rappresenta un’ottima soluzione per la ritrattistica.

SCOPRI TUTTI I DETTAGLI SUL 56MM

Scopri tutte le caratteristiche tecniche dei tre obiettivi sul nostro sito, visita il nostro catalogo per acquistarli o chiederci informazioni!