Ecco Alcuni Accessori Macro Economici per Scatti in close-up

1064
0

Una cosa che molti fotografi imparano presto è che la fotografia può essere un hobby costoso, specialmente se interessati ad un settore di nicchia che richiede attrezzatura specializzata. La fotografia Macro è una di queste specialità, e richiede obiettivi dedicati che solitamente sono più costosi rispetto agli obiettivi standard. Fortunatamente però, il mondo fotografico è pieno di alternative economiche in grado di fornirti il necessario per iniziare a sperimentare con questo tipo di fotografia.

FILTRI CLOSE UP

Il trucco per ottenere foto macro di qualità è quello di avvicinarsi al soggetto. Ovviamente, ma non è la cosa più faceli da fare. Una delle soluzioni più semplici è quello di munirsi di un cosiddétto filtro close up. Questi filtri, la cui funzione è aumentare lo zzom dell’obiettivo, sono molto diffusi perché semplicissimi da utilizzare ma soprattutto perché sono molto economici, come il set da 77mm della Walimex. Inoltre possono essere usati più di uno alla volta, per moltiplicarne l’effetto, così da zoomare maggiormente sul soggetto senza dover cambiare ottica.

I CONTRO

Anche se questi filtri sono ottimi per chi si avvicina alla fotografia macro per la prima volta, devo ammettere che non sono privi di difetti: quello più pesante è la perdita della messa a fuoco all’infinito. C’è da tenere in considerazione acnhe il fatto che sono altri componenti in vetro davanti l’obiettivo, quindi è più facile che creino aberrazioni o che diminuiscano la nitidezza originale dell’obiettivo, specialmente se impilati.

TUBI DI PROLUNGA

Lo step successivo ai filtri close up sono i tubi di prolunga. Questi accessori sono amati da molti perché possono convertire un normale obiettivo in una lente macro, senza dover aggiungere componenti che possono diminuirne la qualità ottica. Inoltre molti tubi, come i Walimex Spacer Ring, mantengono attive le funzioni automatiche come autofocus e controllo del diaframma. Il principio di funzionamento di questi anelli è semplice: aumentando la distanza fra obiettivo e sensore aumenta anche l’ingrandimento (come se montassimo un obiettivo full frame su una fotocamera APS-C). Anche i tubi di prolunga possono essere impilati e per questo vengono venduti anche in set, come il Set Kenko per Sony A-Mount; fanno perdere la messa a fuoco all’infinito ma non intaccano la qualità ottica dell’obiettivo.

SOFFIETTI

I soffietti sono un’evoluzione dei tubi di prolunga, il funzionamento è identico ma permettono di gestire la distanza fra lente e sensore lasciandoci così liberi di decidere il rapporto d’ingrandimento. Questi accessori, come il Soffietto Novoflex, Permettono inoltre di arrivare più vicino al soggetto visto che possono estendersi maggiormente rispetto ai tubi di prolunga (mantenendo comunque la comunicazione fra obiettivo e fotocamera).

ANELLI INVERTITORI

Addentrandoci nelle varie opzioni disponibili, gli anelli invertitori sono sicuramente una delle più interessanti. Questi anelli pemettono di collegare l’obiettivo alla fotocamera al contrario, aumentando enormemente le capacità d’ingrandimento dell’obiettivo e mantenendo attivi autofocus e trasferimento dei dati exif. Un esempio abbastanza economico di questi accessori è il Kooka Macro Reverse Adaptor.

Spero che l’articolo vi sia stato utile, se però avete qualche domanda commentate pure qui sotto e sarò falice di aiutarvi!