Come scattare selfie perfetti e dominare i social network

487
0

Il momento in cui l’autoritratto è diventato “selfie” non è ben chiaro, fatto sta che adesso è raro sentir parlare di autoritratto. Ovviamente il neologismo fa molta più tendenza, basta pensare alla diffusione sui social network: #selfie è uno degli hashtag più popolari sia su Instagram che su Twitter. Ma selfie ed autoritratto sono effettivamente la stessa cosa? Tecnicamente sì, ma in pratica no, perché come Wikipedia ci insegna: il selfie è sì un autoritratto ma, al contrario di quello classico, è privo di qualsiasi intenzione artistica (o quasi).

USA LA FOTOCAMERA POSTERIORE

Spesso la fotocamera posteriore degli smartphone, ovvero quella principale, offre una qualità migliore; inoltre sugli ultimi modelli come il Huawei P30 Lite troviamo più di una fotocamera, cosa che permette di sfruttare funzioni integrate come la modalità ritratto. Questa modalità permette di sfocare lo sfondo simulando l’effetto bokeh di una fotocamera vera e propria. Sicuramente le prime volte risulterà un metodo scomodo di farsi un selfie, ma una volta prese le misure scatteremo foto sicuramente più belle. Inoltre risolve il problema del non guardare in camera.

GUARDA LA FOTOCAMERA

Resistere alla tentazione di guardare noi stessi sul monitor dello smartphone è sicuramente difficile, ma per scattare un buon selfie è importante guardare dritti in camera! Così daremo l’impressione di guardare chi sta osservando la foto, e non di essere stati distratti all’ultimo secondo da qualcosa dietro lo smartphone.

NIENTE BRACCIA O SELFIE STICK

Il fatto che tu ti sia scattato un selfie non vuol dire che questo debba essere palese. Vedere il braccio di chi sta tenendo lo smartphone uscire dall’inquadratura non è piacevole, così come non lo è vedere un selfie stick fuggire verso l’esterno dell’inquadratura. È vero che accessori come il Benro Multi Stick NK-10 sono utilissimi per farsi dei selfie di gruppo, ma basta poco per rovinare lo nostre foto; con la piccola accortezza di inclinare lo smartphone quel tanto che basta per eliminare il bastone dalla foto risolveremo il problema!

NON SOLO VOLTI

Chi ha detto che un selfie deve essere per forza del volto? Qualsiasi sia il motivo per cui ti scatti una foto prova a giocare con i punti di vista, non ti fissare sul classico autoritratto, mostrati creativo anche in questo e vedrai i risultati!

NON TUTTO, NON PER FORZA

E infine, ma non certo per ordine d’importanza, se devi scattarti un selfie allo specchio assicurati di avere uno sfondo presentabile. I casi in cui dettagli poco carini fanno capolino dai lati dell’inquadratura si sprecano sui vari social networks quindi massima attenzione a persone od oggetti indesiderati. Un classico scenario è quello della foto allo specchio del bagno, proprio in questo caso è necessario fare maggior attenzione a non immortalare situazioni strane e imbarazzanti.

EVITA I CONTROLUCE

Gestire una situazione di controluce è un’impresa ardua anche per le migliori fotocamere sul mercato, quindi non pretendere che il tuo smartphone riesca a farlo. Il miglior modo di scattare in controluce è quello di non farlo, basta girarsi di qualche grado per portare il sole in una posizione tale da non rovinare lo scatto! Però, se ti dovessi ritrovare costretto a scattare in controluce, allora prova ad utilizzare la funzione HDR della fotocamera.

CONCLUSIONI

Solo perché il fenomeno dei selfie è diventato una banalità, non significa che lo debbano essere anche i tuoi selfies. Usa i consigli che ti ho lasciato in questo articolo e va’ a conquistare il mondo; sfrutta la luce, usa la fotocamera posteriore, trova la giusta angolatura e scatta la tua foto migliore!

Se comunque ti sono rimasti dei dubbi non esitare a lasciare un commento qui sotto!