Droni: ENAC pubblica il regolamento 2021 UAS – IT

626
0

A far data dal 31 Dicembre 2020 si applica il Regolamento Europeo dei Droni, disciplinato dalle norme 2018/1139, 2019/945 e 2019/947.

Aldilà delle varie definizioni e altro, la normativa europea introduce l’importante novità delle categorie (Aperta, Specifica e Certificata) e delle classi di identitficazione.

Scompare la distinzione tra uso hobbystisco e professionale.

Un drone non appartiene a una specifica categoria ma questa varia in base al tipo di operazione che si va a svolgere.

Le varie categorie si distinguono in sintesi per la necessità di autorizzazioni al volo nonché di specifici limiti da rispettare.

Un’altra novità sono le classi di identificazione dei droni, che variano sulla base di specifici requisiti come ad esempio il peso, l’altezza massima raggiungibile e altro.

Le varie categorie e classi di identificazione dei droni sono necessarie anche a determinare quando NON è necessario avere un attestato di volo o meno, oppure quando, oltre all’attestato di volo serve anche frequentare un corso di formazione, un esame teorico piuttosto che un addestramento pratico.

MA QUALI SONO GLI OBBLIGHI PER CHI POSSIEDE UN DRONE?

Gli obblighi per chi possiede un drone sono:

1. Avere una copertura assicurativa;

2. Registrare il drone sul portale D-Flight

3. Rispettare la normativa con tutti i limiti e/o autorizzazioni necessarie al volo.

La normativa è molto vasta e complessa e pertanto si consiglia di approfondire con le varie norme poste qui sotto.