FujiFilm XF 35mm f/1.4 R: un Must Have

2952
0

Ormai la serie XF ha dimostrato di essere l’elite tra le lenti Fuji. Lo dimostra anche col FujiFilm XF 35mm f/1.4 R Fujinon, secondo me uno degli obiettivi da avere per forza. Il primo punto lo acquista grazie al prezzo molto accessibile che lo colloca intorno ai 500 euro, fascia dove di solito troviamo lenti entry-level o semi-professionali. La prima impressione che fa non è delle migliori, sembra un qualunque obiettivo da kit (tra l’altro nelle fattezze assomiglia al Nikon 18-55mm f/3.5-5.6) vista la leggerezza ed il tappo in plastica, però ricordiamoci che non bisogna giudicare un libro dalla copertina. Quindi lasciate che vi mostri perché, se avete nel vostro corredo una Fuji X, questo obiettivo non può non finirci attaccato.

COSTRUZIONE

È uno degli obiettivi più leggeri che abbia mai maneggiato, sembra quasi vuoto e in effetti non dà l’idea di essere qualcosa di solido, anche se è compatto e tutto si muove con fluidità.
Generale Fuji 35mmUno dei fattori che sicuramente influisce sulla sua leggerezza è la costruzione ottica: le lenti che lo compongono sono 8 divise in 6 gruppi, quindi pochi elementi che non aggiungono molto peso.
Featured Fuji 35mmAltre caratteristiche fisiche degne di nota sono la minima distanza di messa a fuoco di soli 28cm, il diametro del filtro di 52mm e il fatto di poterne montare qualsiasi tipo (anche polarizzatori, basta che siano a vite).
Frontale Fuji 35mmL’apertura massima del diaframma è di f/1.4 che come vedremo dopo rende il bokeh di questo 35mm uno spettacolo, mentre quella minima è di f/16. Un piccolo chiarimento sulla costruzione: l’obiettivo è sì leggerissimo ma non fraintendetemi quando dico che “sembra vuoto” perché la qualità c’è come dimostra per esempio la baionetta in metallo.
Baionetta Fuji 35mm

PRESTAZIONI

Non è un caso che questo 35mm faccia parte della linea XF, le prestazioni che offre in rapporto al prezzo con cui viene proposto sono spettacolari, partiamo con la distorsione. 35mm è una lunghezza focale abbastanza larga da poter introdurre qualche bombatura, e infatti ne abbiamo un leggerissimo accenno, comunque niente di cui preoccuparsi visto che è molto lieve e quindi anche molto facile da correggere.
Distorsione 35mm FujiFilm 35mmAnche la vignettatura rimane molto anonima, mi aspettavo che alla piena apertura fosse molto più invadente ma invece, come potete vedere, ne abbiamo solo una traccia agli angoli e per eliminare il disturbo completamente basta chiudere il diaframma a f/2.8.

Un’altra prestazione che mi aspettavo un po’ scadente a piena apertura è la nitidezza che invece si rivela essere uno dei punti di forza di questo 35mm: già a piena apertura le immagini presentano un buon livello di dettagli, almeno nella parte centrale, perché cala man mano che ci avviciniamo alle zone periferiche della fotografia.

Le aberrazioni invece rappresentano l’unico difetto di questa lente: a piena apertura sono abbastanza invadenti, infatti si possono osservare nelle zone dove abbiamo un contrasto molto forte (tra zone chiare e zone scure). Per liberarcene dobbiamo scendere un po’ con l’apertura focale.

I Flares invece sono gestiti alla perfezione, sarà difficile accorgersi della loro presenza. I rivestimenti Super EBC (Electron Beam Coating) e il numero ridotto di lenti che lo compongono fanno il loro lavoro molto molto bene: indipendentemente dall’apertura del diaframma non dovremo preoccuparcene.

Veniamo alla parte che mi interessava testare di più, il bokeh: con un’apertura del genere possiamo (e dobbiamo) aspettarci solo grandi cose. Infatti lo sfocato a cui dà vita questo 35mm è bellissimo: molto morbido e in pieno contrasto con la parte a fuoco, inoltre le highlights non hanno texture strane e nemmeno bordi definiti, si fondono con lo sfondo creando un effetto molto piacevole.

Quando la fonte di luce che va a dar vita alle highlights è molto intensa i loro bordi si vedono comunque, e a volte presentano traccie di aberrazioni cromatiche.

Infine il sistema di autofocus: non è un lampo, ci sono obiettivi XF più veloci, e questo a volte potrebbe essere un problema se si vuole “rapire” un ritratto, o scattare velocemente una scena. Potete vedere nel video ad inizio pagina come si comporta.

CONCLUSIONI SUL 35MM

L’obiettivo è sicuramente un must have per chi possiede una fotocamera Fuji o per chi è in procinto di entrare nel sistema. È una di quelle lenti XF che un fotografo dovrebbe avere sempre con sé, la ritrattistica e la fotografia di strada sono gli ambiti ideali per dar sfogo a tutte le sue potenzialità. Anche se non è perfetto i difetti che ha non influiscono quasi minimamente sulle prestazioni, le aberrazioni cromatiche sono facilmente correggibili e l’autofocus è tranquillamente utilizzabile.

Spero che questa guida abbia risolto qualche dubbio, se comunque avete domande fatele pure qui sotto.