Ecco i 5 migliori droni per video e filmmaking

2155
0

Una delle innovazioni più significative nel mondo del filmmaking è stata la corsa ai droni dotati di videocamera. Questo ha reso possibile migliorare la qualità dei video anche a chi fino ad ora non poteva permettersi un dispositivo di questo tipo, infatti adesso possiamo osservarne l’utilizzo in praticamente qualsiasi settore: video YouTube, serie TV e addirittura nei film di successo. Ma quali sono i migliori droni per filmmaking attualmente in commercio? Eccone una selezione!

DJI MAVIC 2 PRO

Il DJI Mavic 2 Pro è probabilmente il miglior drone consumer dedicato al videomaking. Relativamente parlando ha un prezzo accessibile e offre prestazioni spettacolari: è dotato di un sensore da 1″ (nettamente più grande rispetto a quelli utilizzati dalla concorrenza) con una risoluzione di 20 Megapixel, accoppiato ad un sistema ottico Hasselblad; ma quello che lo rende uno dei migliori è l’eccezionale implementazione del Dlog-M, profilo colore “flat” per la color grading, e del HLG HDR, profilo dedicato invece all High Dynamic Range con supporto alla registrazione 10 bit.

Tutto questo produce filmati compatibili con produzioni di alto livello, dove vengono utilizzate videocamere professionali. È inoltre un ottimo velivolo perché può raggiungere i 70 km/h, ha un autonomia di circa 30 minuti ed integra tutte quelle funzioni di tracciamento del soggetto come ActiveTrack, perfetta per movimenti di camera spettacolari ma automatizzati.

PARROT ANAFI

Parrot Anafi è il drone perfetto per chi ha bisogno di ottima qualità senza voler investire una cifra troppo alta. Disponibile anche nella versione Parrot Anafi Extended Pack, si presenta come drone compatto (come il Mavic) e può filmare in 4K HDR, il sensore da 21 Megapixel permette inoltre di sfruttare la funzione zoom digitale 2.8x senza perdita di dettagli (in video). La particolarità di Anafi è quella di poter tiltare in alto la videocamera, così da poter filmare da un punto di vista completamente nuovo, cosa impossibile con tutti gli altri droni attualmente in commercio!

DJI INSPIRE 2

Passiamo ai grandi droni professionali, il DJI Inspire 2 è un velivolo che monta le videocamere con sensore Micro 4/3 e APS-C della linea Zenmuse. Grazie alle dimensioni del sensore, le stesse che troviamo in fotocamere professionali come la Panasonic GH5 o la Fujifilm X-T3, queste fotocamere possono filmare in 6K con supporto ai formati professionali HEVC H.265, Apple ProRes e Cinema DNG.

Il velivolo può raggiungere i 90 km/h e integra una funzione di tracciamento avanzata denominata Spotlight Pro, utilissima per azioni frenetiche dove la destrezza è essenziale. Per dare un metro di giudizio: questo DJI Inspire 2 è un drone che può tranquillamente fornire la qualità necessaria per spot pubblicitari e lungometraggi.

DJI MATRICE 600 PRO

Evoluzione del drone precedente, il DJI Matrice 600 Pro rappresenta lo stadio finale. Questo drone non incorpora una videocamera perché è dedicato a sistemi personalizzati come videocamere professionali e stabilizzatori video. Questo esacottero è infatti in grado di trasportare fino a 15,5 kg di attrezzatura, permettendo di creare un vero e proprio rig cinematografico intorno alla nostra videocamera. È quindi un drone pensato per grandi produzioni, da utilizzare con videocamere come la Blackmagic URSA Mini Pro o la Sony PXW-FS7 II.

DJI MAVIC MINI

Abbiamo aperto l’articolo con la premessa che ad oggi è diventato molto semplice procurarsi un drone. Il DJI Mavic Mini ne è l’esempio migliore, grazie al prezzo e al peso di soli 249g può essere pilotato da chiunque senza bisogno di patente (a patto di non usarlo per fini di lucro).

Non vuole essere assolutamente il miglior drone in circolazione, però può filmare in 2.7K garantendo un’ottima qualità dell’immagine. Facilmente trasportabile nello zaino fotografico o in borsa, è il compagno perfetto per youtuber e vlogger.

E Tu, hai un drone preferito? Lo usi durante i tuoi lavori? Condividi la tua esperienza! Commenta qui sotto anche in caso di dubbi o domande!