Monopattini elettrici e Legge 160, tutto quello da sapere

529
0

Dopo aver lanciato la sperimentazione dei veicoli elettrici per la mobilità personale con il decreto Toninelli, con la Legge 160 il governo ha mosso i primi passi verso una regolamentazione più chiara, partendo dai monopattini elettrici adesso definitivamente legali ed equiparati alle biciclette.

LA LEGGE 160

La Legge di Bilancio dice che:

I monopattini che rientrano nei limiti di potenza e velocità definiti dal decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 4 giugno 2019, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 162 del 12 luglio 2019, sono equiparati ai velocipedi di cui al codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285.

Questo significa che adesso i monopattini elettrici seguiranno la stessa regolamentazione delle classiche biciclette. Restano comunque fuori dalla Legge 160 tutti gli altri veicoli elettrici autobilanciati, ovvero hoverboard, segway e monowheel; questi rimangono in fase sperimentale, quindi vale ancora la regolamentazione lanciata col decreto Toninelli.

OBBLIGHI E RESTRIZIONI

Per evitare la multa è indispensabile rispettare le nuove regole, già dal momento dell’acquisto. Un monopattino, per poter essere considerato idoneo alla circolazione, deve essere equipaggiato con segnalatore acustico (ovvero un classico campanello), una luce bianca frontale e, posteriormente, una luce o un catarifrangenti rossi (per poter circolare nelle ore di buio); il monopattino inoltre non deve integrare un motore di potenza superiore ai 500W. La velocità massima stabilita è di 20 km/h (che scende a 6 km/h nelle zone pedonali), nel caso in cui il monopattino fosse in grado di raggiungere velocità più alte è obbligatorio che sia dotato di un regolatore di velocità.

CIRCOLAZIONE

Altra cosa molto importante è non dare per scontate le regole di circolazione. Un monopattino omologato può viaggiare su piste ciclabili e nelle zone 30, è altresì vietato utilizzare marciapiedi e strade. Una volta giunti a destinazione è indispensabile sapere dove parcheggiare il veicolo: i monopattini elettrici possono utilizzare solo i parcheggi e gli slot riservati a bici e motocicli. In compenso non è obbligatorio possedere protezioni, patenti o assicurazioni, quindi potrai utilizzare il tuo monopattino in completa libertà, proprio come una bici.

Tutto chiaro? Se hai qualche dubbio non esitare a farci delle domande qui sotto!