Nikon 58mm f/1.4: Ottimo FX

Poirasda cs

920
0

Il Nikon FX 58mm f/1.4 G è un obiettivo per le reflex full frame dell’azienda giapponese, che può comunque essere montato sulle APS-C. Le prestazioni che sembra poter offrire, almeno sulla carta, sono ottime: nitidezza e bokeh sopratutto. Questo, insieme alla lunghezza focale, lo rendono un obiettivo ideale per fotografia di strada, giornalistica e perché no anche ritrattistica. Andiamo quindi a vedere insieme se effettivamente le prestazioni che è in grado di offrire tengono fede alle caratteristiche tecniche.

COSTRUZIONE

La prima cosa che mi ha colpito prendendolo in mano è stata la leggerezza (di solito obiettivi di questo tipo sono molto più pesanti) ma questo non gli impedisce di essere anche solido e compatto, non tremola niente e anche la ghiera della messa a fuoco scorre fluida ed è morbida al punto giusto.
Obiettivo Nikon 58mm È composto da un sistema di 9 lenti divise in 6 gruppi fra le quali ce ne sono 2 asferiche e alcune hanno i rivestimenti Nano Crystal Coat per combattere gli artefatti introdotti dalla luce. Il diaframma è composto da 9 lamelle circolari e ha un’apertura massima di f/1,4 e minima di f/16.
Diaframma Nikon 58mm La minima distanza di messa a fuoco è 58cm ed è dotato di autofocus SWM silenzioso e preciso, la modalità manuale è perenne inoltre entrambe le modalità sfruttano il gruppo di lenti interne e questo evita che la parte frontale dell’obiettivo ruoti permettendo di montare filtri polarizzatori, filtri che devono avere un diametro di 72mm.
Fronte Nikon 58mm Inoltre intorno alla baionetta è presente una guarnizione in gomma per prevenire l’entrata di polvere all’interno della fotocamera.
Guarnizione Nikon 58mm

PRESTAZIONI

Ho iniziato a testare la lente con la distorsione, anche se non ce ne sarebbe stato bisogno, infatti non ne abbiamo il minimo accenno, le immagini risultano essere piatte e prive di distorsioni.
Distorsione 58mm Nikon 58mm f/1.4Per quanto riguarda la nitidezza invece, è buona sotto f/2.8 (tenendo conto che comunque sono aperture molto grandi) mentre chiudendo il diaframma le immagini diventano veramente nitide, e la definizione aumenta man mano che continuiamo a chiudere.

Il bokeh che questo 58mm produce è molto piacevole, proprio bello da vedere, molto morbido e molto accentuato grazie soprattutto all’apertura massima di f/1.4.

La gestione delle aberrazioni cromatiche è buona ma non eccezionale: alle aperture massime ne abbiamo qualche accenno evidente ma chiudendo leggermente il diaframma a f/2.8 le cose migliorano nettamente.

Anche i flares e l’effetto fantasma non sono un grande problema perché l’obiettivo riesce a combatterli bene grazie anche ai rivestimenti dei quali è fornito.

Infine ho testato l’autofocus: molto silenzioso ma non abbastanza per registrare video con il microfono interno della fotocamera perché qualcosa si percepisce, in compenso è abbastanza veloce e anche preciso. L’unica cosa che manca su quest’obiettivo è lo stabilizzatore perché la lunghezza focale è abbastanza lunga da rendere evidente il mosso in alcune situazioni.
Stabilizzatore Nikon 58mm f/1.4Spesso in situazioni di scarsa luminosità dovremo essere costretti a giocare con gli ISO e il diaframma o ad usare un cavalletto.

CONCLUSIONI SUL 58MM

Quest’obiettivo mi è piaciuto sopratutto per il bokeh, ma anche per la nitidezza, che non è niente male. La leggerezza, la lunghezza focale e il bokeh lo rendono un obiettivo ideale per la fotografia di strada o per ritrattistica, magari anche per portarselo in viaggio. La qualità come abbiamo visto non manca: la resa fotografica è molto buona, si comporta bene anche in controluce e l’autofocus è veloce e preciso. Insomma, anche se non è stabilizzato, questo 58mm è un obiettivo che non delude, molto versatile e dalle buone prestazioni.
Spero che l’articolo vi sia stato utile, se avete domande fatele pure con un commento qui sotto!