Panasonic annuncia la versione firmware 2.0 della Lumix GH5

675
0

Panasonic fa sapere dall’IFA di Berlino che da metà settembre sarà disponibile il firmware ver. 2.0 della Panasonic Lumix GH5. Il nuovo firmware è il risultato della collaborazione indiretta fra Panasonic e i suoi clienti, infatti questo aggiornamento rende la mirrorless uno strumento potentissimo (sì, ancora più potente) nelle mani di fotografi e filmmaker.

UPGRADE INTRODOTTI

Il nuovo firmware è compatibile con il software Lumix Tether per controllare la fotocamera da remoto, usando un computer. Con questa funzione le immagini scattate possono essere visualizzate direttamente sul PC, in tempo reale, estremamente utile a chi lavora in studio. È inoltre possibile avviare o arrestare la registrazione video in modalità 6K Photo e 4K Photo, potendo scegliere inoltre la cartella in cui salvare le immagini.

Viene migliorato anche il sistema di messa a fuoco automatica, perfezionate infatti la funzione Tracking AF e la messa a fuoco di soggetti a basso contrasto. Viene aggiunta la possibilità di visualizzare sul display, in modalità live view, l’area di messa a fuoco selezionata quando si utilizzano le funzioni Multi AF e Custom Multi AF.

Ridotti i tempi di attesa (buffering) fra una raffica di 6K Burst o 4K Burst, Panasonic afferma che con il nuovo firmware la Lumix GH5 impiegherà meno della metà rispetto ad ora. Inoltre la funzione Loop Rec è disponibile anche in modalità 6K Photo.

ASPETTO VIDEO

Fra le novità introdotte quelle che riguardano ll’aspetto video sono senza dubbio le più importanti: col firmware 2.0 la GH5 si trasforma in una vera e propria videocamera professionale. Il formato All-Intra ne è la (prima) prova, le registrazioni video 4K o Full HD possono essere effettuate con questo formato, che garantisce un campionamento 4:3:3 a 10bit.

Tabella formato All-Intra ripresa Video nuovo firmware 2.0 Panasonic Lumix GH5

Viene introdotto l’HDR nella ripresa di video 4K: la fotocamera registra video con una specifica curva di gamma compatibile con lo standard BT.2100. Questa funzione permette di ampliare il range dinamico dei video, così che risultino simili al nostro modo di vedere la realtà. Inoltre è possibile selezionare il formato Hybrid Log-gamma in modalità Photo Style. Se tutto questo non bastasse è diposnibile anche la registrazione video 4K HEVC per HLG a bitrate bassi. Così è possibile riprodurre filmati H.265 su apparecchiature compatibili, come le TV 4K HDR di Panasonic.Tabella formato anamorfico Video nuovo firmware 2.0 Panasonic Lumix GH5

Ma probabilmente l’aspetto più interessante è la possibiltà di registrare filmati in formato anamorfico, proprio come sul set di un vero film! Viene inoltre aggiunta la funzione Anamorphic Desqueeze Display che consente di visualizzare la live view in Cinescope durante le riprese (con ottiche anamorfiche 2x e 1.33x). La funzione Video Guide Line invece, compatibile con tutte le modalità di registrazione, permette di visualizzare le immagini in tempo reale e in diversi formati.

ALTRE NOVITÀ

Viene migliorato anche lo stabilizzatore B.I.S. integrato alla Lumix GH5 aggiungendo la funzione I.S. Lock (video) che permette di compensare il tremolio delle mani durante l’utilizzo di ottiche fisse; è inoltre disponibile una funzione cencepita appositamente per le ottiche anamorfiche!

Vengono risolti alcuni bug come quello che vede reimpostarsi il valore dei gradi Kelvin al parametro iniziale nella gestione del bilanciamento del bianco. Risolto anche il bug che in modalità di registrazione Relay Rec non permette di reimpostare la numerazione dei flie video, viene risolto inoltre il problema che non permette di reimpostare la numerazione dei file in modalità Backup Rec.

Durante la realizzazione di un time lapse lo schermo visualizza il tempo e il nuemro di immagini rimanenti anche in modalità stand-by. La modalità Power Save LVF può essere utilizzata in tutte le modalità di stand-by. Il controllo tramite Bluetooth può essere utilizzato con Image App, applicazione che verrà aggioranta in concomitanza del firmware. Nel caso la fotocamera venga spenta durante la trasmissione delle immaigni, questa riprenderà alla nuova accensione della mirrorles grazie alla funzione Auto Transfer. Migliora la qualità delle foto scattate nelle modalità i.Dynamic e Highlight Shadow e a valori di ISO bassi in modalità estesa.

Infine viene migliorata anche l’interfaccia e la sua personalizzazione: è possibile assegnare nuove funzioni ai tasti Fn, in particolare Constant Preview, 6K/4K PHOTO Bulk Saving, Min. Shtr Speed, RAW Processing ed è possibile bloccare il tasto DISP.