Come Attivare il DJI Phantom 4 ed Effettuare il primo Volo

2029
0

Avete recentemente acquistato un DJI Phantom 4 ma state avendo dei problemi con l’attivazione? Ecco il tutorial che fa al caso vostro! Andiamo a vedere insieme i passaggi da eseguire per attivare il drone e farlo decollare per la prima volta.

COME ATTIVARE DJI PHANTOM 4

Prima di tutto, come se ci stessimo preparando per attivare DJI Osmo, dobbiamo assicurarci di aver fatto alcune cose. Dobbiamo caricare completamente sia la batteria del drone che il radiocomando utilizzando il caricabatterie in dotazione al Phantom 4. Mentre aspettiamo dobbiamo inoltre installare sul nostro smartphone (o tablet) l’applicazione DJI GO e creare un account sul sito DJI.

I PASSAGGI

A carica completa, quando i LED su entrambi i dispositivi si saranno spenti, inseriamo la batteria intelligente nel drone e colleghiamo il nostro smarphone al radiocomando. Adesso accendiamo il controller, per farlo premiamo una volta e poi manteniamo premuto il pulsante di accensione. Dopodiché assicuriamoci di rimuovere il pezzo di plastica che tiene in posizione la fotocamera (e tutti gli adesivi applicati al drone) e accendiamo il Phantom 4 (nello stesso modo con cui abbiamo acceso il radiocomando).

NOTA: il controller, una volta acceso, potrebbe richiedere l’aggiornamento del proprio firmware, in tal caso seguite la procedura e aggiornatelo.

A questi punti, aprendo l’applicazione DJI GO, ci dovrebbe venir chiesto di attivare il drone; per farlo basta inserire le credenziali che abbiamo scelto per creare l’account sul sito DJI. Una volta attivato l’applicazione ci chiederà se vogliamo personalizzare l’interfaccia dei comandi e come vogliamo che siano mostrate alcune informazioni.

NOTA: anche a questo punto potrebbe essere necessario aggiornare il firmware del drone, se viene richiesto seguite pure le istruzioni, è un’operazione molto semplice.

A questi punti dovremmo vedere nell’applicazione DJI GO un pulsante blu con su scritto “Camera”, premiamolo per accedere alla videocamera del drone. Qui oltre alla live view dovremmo vedere un pannello chiamato “Aircraft Status” che ci mostrerà lo stato dei vari sensori. Se è tutto a posto, tranne la bussola, possiamo proseguire con il primo volo.

IL PRIMO VOLO

Per volare il drone rechiamoci in uno spazio aperto. Adesso possiamo proseguire con la calibrazione della bussola, come tutte le bussole anche quella del drone è sensibile ai campi magnetici, quindi il consiglio è di calibrarla prima di ogni volo.

Lanciamo l’applicazione DJI GO e nel menu Aircraft Status selezioniamo l’opzione per calibrare la bussola. Quando le luci posteriori del drone diventeranno gialle (costanti), ruotiamo il drone di 360° orizzontalmente finché le luci non diventano verdi (costanti); adesso ruotiamo il Phantom di 90° verticalmente e di altri 360° orizzontalmente (la videocamera dovrebbe guardare verso il basso) finché le luci posteriori non lampeggiano di verde.

L’ultimo passo è quello di montare le eliche, questa è un’oprazione molto semplice perché non c’è possibilità d’errore. Le eliche sono divise in due coppie, una girerà in senso orario mentre l’altra nel senso opposto; per montare le eliche con i giusti motori dobbiamo semplicemente far combaciare il colore degli anelli sulle eliche con quello dei punti sui motori.

IL DECOLLO

Assicuriamoci di essere in una zona dove è permesso volare (potete visitare questa pagina per maggiori dettagli oppure scaricare l’applicazione Italian Airspace Lite); se l’applicazione mostra il messaggio “Safe to Fly (GPS)” e le luci sul retro del drone pulsano di verde allora possiamo procedere al decollo.

Per farlo dobbiamo spingere la leva di destra nell’angolo in basso a sinistra e, contemporaneamente, l’altra leva in modo speculare. Questo accenderà i motori, se non decolliamo entro alcuni istanti i motori si rispegneranno automaticamente. Per far decollare il drone basta spingere lievemente la leva di sinistra verso l’alto oppure utilizzare la funzione di “Decollo automatico”.

Adesso che siete in aria potete sperimentare con i controlli del velivolo e le varie modalità che l’applicazione offre. Per far riatterrare il drone basta riportarlo al punto di partenza manualmente, oppure utilizzando la funzione “Ritorno alla posizione iniziale”, e premere lievemente la leva di sinistra verso il basso; una volta che il drone avrà toccato il suolo premiamo la leva completamente verso il basso finché i motori non si spengono. Possiamo anche utilizzare la funzione di atterraggio automatico, ma tende a fare degli atterraggi leggermente bruschi.

Questo era il nostro tutorial, l’operazione come avete potuto vedere è semplice ma leggermente lunga, se avete domande al riguardo lasciatele pure con un commento!