Come migliorare lo streaming su Smart TV per Netflix, Now TV, Infinity e gli altri

967
0

Ditemi, c’è qualcosa di più fastidioso del buffering durante lo streaming video? Quante volte avete trattenuto il respiro perché il film si è interrotto sulla scena clou? O vogliamo parlare degli improvvisi cambi di risoluzione su Netflix? Se volete dire basta a questo scempio dovete prendere coscienza che, purtroppo, la maggior parte delle volte non è colpa dei servizi di streaming ma nostra. Ebbene sì. Fortunatamente però ci sono dei passaggi da compiere per migliorare la connessione della TV.

AUMENTARE LA VELOCITÀ INTERNET

Questa è la cosa più ovvia, ma quando è stata l’ultima volta che avete aggiornato l’offerta internet? Probabilmente il provider che vi fornisce la connessione avrà nuovi servizi, più veloci, magari in fibra ottica, che aumenterebbero la vostra velocità (senza dover necessariamente spendere molto di più).

CAMBIARE IL ROUTER

Solitamente il router offerto dai provider non è il massimo della tecnologia, portando a prestazioni non ottimali o comunque non soddisfacenti. Anche il Wi-Fi potrebbe aver problemi di potenza, non riuscendo ad arrivare in tutti i punti della casa. Un router nuovo, o comuqnue differente, potrebbe risolvere la cosa: router come il Netgear R7000 offrono una connessione Wi-Fi 5Ghz che permette prestazioni migliori e soffre meno le interferenze di altri dispositivi. Comunque, i muri sono un problema lo stesso.

PASSARE ALL’ETHERNET

Allora sarebbe opportuno passare ad una connessione Ethernet (quindi cablata). Così non avremo problemi di interferenze, muri o distanze (almeno non in casa). quindi, anche se trovare il modo di cablare la televisione può essere fastidioso, è la soluzione più affidabile nonché prestante. Ovviamente assicuratevi che la vostra smart TV sia dotata di una porta Ethernet.

RIPOSIZIONARE IL TUTTO

Ma come risolvere il problema del segnale Wi-Fi? Spostare il router all’interno della casa potrebbe essere una soluzione. Posizionarlo al centro dell’abitazione, o comunque in un punto che sia più vicino possibile a tutti i dispositivi che devono utilizzarlo, aiuta a migliorare il segnale. Inoltre dovreste assicurarvi che ci siano meno ostacoli possibili fra il router e i dispositivi (muri in primis) e infine, aspetto da non sottovalutare, la posizione delle antenne. In alternativa, se non potete spostare il router, potreste pensare ad un ripetitore come l’Asus RP-N12, in grado di ricevere il sengale Wi-Fi e ripeterlo a tutta potenza, indipendentemente da quella che riceve.

GESTIRE LE CONNESSIONI WI-FI

La connessione internet ha un limite, quello della banda offerta dal provider. Quindi è bene suddividere la linea in modo che, almeno in quel momento, non ci siano ostacoli allo streaming. Solitamente il problema è vostro fratello che sta scaricando videogiochi nell’altra stanza, andate a controllare.

TESTARE I RISULTATI

Un tester per la velocità della connesisone come Speedtest può darvi un’idea di quanto abbiate migliorato la situazione dopo aver fatto le modifiche sopra citate, può inoltre esservi utile per scoprire se ci sono problemi sulla linea.