Come scegliere il Dissipatore – Aria VS Liquido

170
0

Oggi vi darò qualche consiglio sul sistema di raffreddamento migliore e più adeguato per il vostro computer. Questo può esservi utile sia se state acquistando un pc nuovo, sia per un ri-assemblaggio e quindi una modifica al pc che già avete.

Dissipatore ad Aria

Normalmente il dissipatore con raffreddamento base che è montato dentro ad un computer fisso, ha delle ventoline piccole come quella in foto nella mia mano con il fissaggio stopper con niente di particolare.

ventola pc

Questa ha una funzione base quindi chiaramente la temperatura sarà quella normale, non ci saranno nessun tipo di led, le prestazioni sono quelle standard normalissime.

Se è un sistema che non vi basta o non vi piace, ci sono tante altre soluzioni come potrebbe essere la ventola come questa

dissipatore

Oppure un pochino più avanzate dei sistemi di raffreddamento come questi che sono a liquido

dissipatore a liquido

Andando nel dettaglio le ventole standard ve le ho fatte vedere per capire, se vi capita di smontare un computer, cosa potreste trovarvi davanti.

Ventole di fascia medio alta è migliore perché ha un dissipatore con forma più grande, con i tubi con raffreddamento maggiore e quindi mantiene una temperatura più bassa anche con un processore potente.

dissipatore ad aria

Una ventola permetterà un ricircolo di aria corretto nel computer per mantenere temperature ottimali dentro il case.

Come questa ventola sempre ad aria, ci sono varie tipologie anche con un radiatore e blocco un po’ più grande oppure con più ventole.

Il consiglio che posso darvi è sicuramente, oltre l’estetica, controllate sempre le dimensioni del vostro case per evitare che il dissipatore vada a toccare gli altri componenti.

Valutate l’utilizzo che ne fate perché se lo utilizzate per il Gaming o addirittura un po’ di Overclock, il computer va sotto sforzo quindi con un software che legge le temperature, date sempre un’occhiata alle temperature.

Se sono troppo elevate c’è qualcosa che non va quindi dovete controllare gli attacchi, quindi se la ventola è collegata correttamente al CPU oppure un errore di collegamento al Pump Fan, con un I9 siamo un po’ al limite. Dunque un dissipatore base è sconsigliato, uno un pochino più avanzato con un Intel i9 vanno bene ma dovete tenere sotto controllo le temperature.

In generale per un i9 è sconsigliato rimanere su un’aria ma magari meglio un liquido. Se state utilizzando un sistema d’aria o a liquido, la pasta termica è una delle cose più importanti quindi fate attenzione durante l’installazione.

Prezzo

Un sistema ad aria varia molto di prezzo, si parte da quelli base che hanno un costo molto ridotto intorno alle 10/15 euro circa. Quelli più avanzati come iTek ICY-4HB oppure Enermax RGB AD12, variano di prezzo e partono dai 25/30 euro fino a circa 100 euro se hanno una doppia ventola con sistema di raffreddamento più grande.

Ovviamente quelli da 100 euro tengono sicuramente una temperatura che si avvicina a un liquido quindi potrebbero essere dei sistemi molto consigliati lo stesso. Il difetto che potrei trovare è che sono sicuramente molto grandi per tenere certe temperature e questo potrebbe crearvi problemi in base ai componenti presenti nel vostro pc.

Dissipatore a Liquido

I sistemi a Liquido sono sicuramente più consigliati per chi ha una macchina Gaming perchè assicurano prestazioni migliori e tengono una temperatura più bassa. In generale esteticamente possono essere più belli perché sono illuminati dagli RGB ma al di là dell’aspetto estetico c’è comunque il discorso prestazionale a cui dare la priorità.

Ci sono varie tipologie quindi 120, 240 e 360 che variano in base alle dimensioni del radiatore, vuol dire che avranno il 120 una ventola, il 240 due ventole, il 360 tre ventole da 120.

dissipatore a liquido

C’è una variante per il 240 che è il 280 che è leggermente più grande e più spesso di quello che ha due ventole da 140. E’ una soluzione che non si trova spessissimo tra i vari brand però si trova sul mercato.

Il 120 come iTek EVOLIQ 120, è quello base quindi quello più piccolo e di solito si usa montando il radiatore nella parte posteriore del case magari per i case un pochino più datati perchè non ci sono tanti altri spazi come in un case di ultima generazione.

Il 240 come MSI Mag Coreliquid, è quello più diffuso quindi quello più utilizzato che ormai sui case va un po’ praticamente dappertutto. Si può montare sopra o davanti e lo stesso chiaramente sempre poi controllando l’airflow dell’aria quindi il giro che deve fare l’aria. Consigliatissimo sia per un i5 ma anche per un i7 o un i9, se non troppo spinto.

E’ consigliabile non fare tante piegature ai tubi e non fare curve troppo acute perché ne risenterebbe il liquido che deve passare all’interno.

Per quanto riguarda il 360 possiamo trovare soluzioni tipo MSI MPG CoreLiquid K360A, modelli più ingombrante ma sono comunque quelli che vi aiuteranno con le temperature perchè un radiatore più grande avrà prestazioni migliori.

I collegamenti sono sempre gli stessi ormai, perché all’interno delle confezioni delle case madri che offrono questi dissipatori, c’è sempre i vari collegamenti per Intel o Amd e quasi tutti hanno già il socket 1700 dell’Intel Alder Lake. Nelle istruzioni chiaramente trovate tutto quanto per montarli.

Tengo a precisare che è importantissima la pasta termina perchè fa davvero la differenza per le temperature all’interno del case.

Prezzo

I prezzi variano perchè escono spesso modelli nuovi abbastanza velocemente, ma in generale si parte dalle 30/40 euro fino a circa 200 euro per brand importanti come Nzxt o Asus.

Differenze

Da cosa si differenziano in generale? Oltre al prezzo, prestazioni e dimensioni la differenza è nella qualità nei tubi quindi uno ha una trama diversa rispetto ad un altro più economico.

Il tubo migliore, oltre ad essere più spesso e più rigido, tiene una temperatura migliore e fa sì che sotto sforzo evapori meno il liquido. Questo aiuta anche nelle dispersioni quindi un sistema di raffreddamento migliore ve lo farà utilizzare per più tempo perchè c’è meno usura del liquido all’interno.

dissipatore a liquido

Tubi migliori mantengono anche le temperature quindi si consiglia sempre, prima di scegliere un determinato sistema di raffreddamento a liquido anche l’utilizzo che si fa del pc.

Purtroppo lo ripeto spesso ma è un fattore davvero determinare capire come si utilizzerà il pc e i componenti vanno scelti in base a quello.

Ovviamente quelli a prezzo più basso non è che sono prodotti scadenti perchè li abbiamo testati anche quelli itek sono prodotti con prestazione eccellenti.

Un sistema all in one, sia da 120 che da 360, in base chiaramente sempre all’utilizzo quindi con le temperature sotto sforzo o in utilizzo normale, se fate Gaming tutti i giorni, se ci state otto ore al giorno con il pc acceso sotto sforzo, chiaramente hanno una durata diversa.

Questo perché il liquido all’interno piano piano evapora o si usura e diciamo in media vanno dai 3 ai 5 anni in un utilizzo che sia un pochino più moderato.

Quindi considerando il prezzo e le prestazioni che offrono, sono attualmente una delle soluzioni migliori sul mercato.

Come sempre se avete necessità siamo a disposizione quindi se avete domande scrivetemi nei commenti.

Iscrivetevi al nostro canale YouTube per non perdervi le nostre ultime novità!

Articolo precedenteCome fare fotografia naturalistica – Scattiamo col 150-600mm Sigma Sport!
Articolo successivoCome comprimere le foto senza perdere qualità!
Ciao sono Luca, per gli amici Polo! Amo la tecnologia, Computer e Gaming sono il mio pane quotidiano!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.