Obiettivo Originale o Compatibile?

2639
0

Beh, è una domanda che non ha una risposta vera e propria, parliamone un attimo. Ad alti livelli le ottiche originali sono la scelta migliore, basta pensare ai Canon della serie L o ai GM di Sony, ma quando scendiamo nell’universo APS-C, o entry-level in generale, le cose si complicano. Qui ci sono molte aziende che cercano di ritagliarsi una fetta del mercato proponendo alternative ineteressanti ad un prezzo più o meno accessibile. Siccome la scelta dell’obiettivo è una delle più importanti che un fotografo deve fare ho deciso di affrontare il discorso scrivendo questa piccola guida all’acquisto con la speranza di fare chiarezza.

QUINDI ORIGINALE O UNIVERSALE?

Perché un fotografo dovrebbe preferire un obiettivo non al top? O perché qualcuno dovrebbe spendere 2000 euro solamente per un’ottica quando magari la fotocamera è costata la metà? Il “perché” dipende dalle priorità e, soprattutto, dal budget. la domanda da porsi è quindi “Vale la pena prenderne uno originale?”.

Sony 24-70mm GM Obiettivo

La risposta è sì, almeno per gli obiettivi di fascia alta. L’attenzione che le aziende come Nikon e Fujifilm riservano per le proprie lenti high-end è tale da rendere gli obiettvi piccoli capolavori di ingegneria ottica, basta vedere la qualità del Fuji 50-140mm f/2.8 (e in generale di tutte le lenti della serie XF). Mentre per quelli entry-level il discorso non è così immediato: le stesse ottiche originali non sono il massimo della qualità e per questo devono confrontarsi con molte alternative valide (e a volte migliori) ad un prezzo più conveniente. Un esempio è Sigma con la serie Art di cui il 18-35mm f/1.8 è il portavoce. Ma da cosa è dovuta la differenza di prezzo fra le originali e le compatibili?

Confronto obiettivo

Molte cose influiscono sul prezzo di un obiettivo, si parte con il costo di progettazione e poi entrano in gioco quello dei materiali e dei costi di produzione. Spesso gli obiettivi molto economici risparmiano parecchio sui materiali, ecco perché esistono le baionette in plastica. Anche il marketing è uno dei fattori che influisce maggiormente sul prezzo finale, per questo le aziende più importanti producono spesso obiettivi più costosi (anche se di poco).

SE UNIVERSALE, QUALE?

A questi punti si apre un mondo di possibilità: ci sono due aziende in particolare, Tamron e Sigma, che si sono attestate maggiormente ma se facciamo attenzione troveremo altre aziende interessanti. Samyang per esempio, in ascesa nel mercato entry-level con le proprie lenti manuali (delle quali sviluppa anche la versione cinema). Il fatto di non implementare l’elettronica permette di sviluppare maggiormente la parte ottica mantenendo i costi abbastanza bassi.

Samyang 85mm Obiettivo

Un obiettivo che ha reso famosa l’azienda è il Samyang 85mm f/1.4 ma anche gli altri esemplari della “linea f/1.4” sono diventati molto popolari. Un’azienda simile è Tokina, produce molte lenti manuali e ultra-grandangolari, sia per full frame che per APS-C.

IN CONCLUSIONE

In fin dei conti la scelta è semplice, se abbiamo il budget e vogliamo le migliori prestazioni possibili non ci resta che puntare alle lenti originali, il Canon 70-200mm f/2.8 L IS II è uno degli obiettivi (del suo tipo) più nitidi al mondo per esempio. Però quando il budget non c’è le opzioni sono due, o ci mettiamo a risparmiare oppure ci accontentiamo di soluzioni più economiche quindi di obiettivi universali. Relativi a questo argomento ci sono altri due articoli che potrebbero tornarvi utili: un tutorial su come Scegliere il Giusto Obiettivo per la Propria Fotocamera e la guida su come scegliere Quale Obiettivo per quale Stile Fotografico.

Spero che questo articolo vi sia stato utile, se comunque avete domande fatele pure con un commento qui sotto!