SuperLuna – Come Fotografarla, Nuvole Permettendo

450
2
CONDIVIDI

Raccogliamoci un attimo e chiediamo a qualunque dio esista se, per favore, stasera possa sgomberare il cielo dalle nuvole, altrimenti dovremo aspettare 18 anni per poter avere un’altra occasione di questo tipo. Ma di cosa sto parlando? Della superluna di stasera! Intorno alle 17:20, durante la sua alba, la luna sarà gigantesca!

COS’È LA SUPERLUNA

La superluna è un effetto ottico che si manifesta quando li nostro satellite si trova nel punto più vicino alla terra (perigeo lunare) e contemporaneamente è in fase di luna piena. Non è un fenomeno raro ma è dal 1948 che non si avvicina così tanto alla terra.

COME FOTOGRAFARLA

le regole per fotografare la luna di stasera sono le stesse che utilizzaremmo solitamente per fotografare il cielo notturno, quindi diaframmi chiusi, tempi non troppo lunghi e ISO abbastanza alti; però è la composizione a dover essere curata maggiormente, per far risaltare le dimensioni eccezionali della luna dovremo fornire un elemento di paragone.

SETTARE L’ESPOSIZIONE

La fotocamera va prima di tutto stabilizzata alla perfezione (quindi armiamoci di cavalletto e scatto remoto), dopodichè possiamo impostare i tempi di scatto, l’apertura del diaframma e gli ISO digitali.

Se non abbiamo un controller remoto possiamo utilizzare il timer di 10 secondi in modo che, una volta premuto il pulsante di scatto, le vibrazioni abbiano il tempo di svanire.

Andiamo con ordine: i tempi di posa non devono superare i 1/125s perché la luna, anche se non sembra, si muove abbastanza velocemente; il diaframma invece deve rimanere sulle aperture ottimali, quindi intorno a f/8 ed f/11 (dove l’obiettivo non soffre, o lo fa in modo lieve, dele varie aberrazioni); come ultima cosa settiamo gli ISO, una volta impostati diaframma e tempi di scatto selezioniamo il valore di ISO che garantisce l’esposizione corretta.

PROGETTARE LA COMPOSIZIONE

Il tipo di obiettivo più indicato è il teleobiettivo: con la lunghezza focale spinta potremo avvicinarci alla luna in modo da coglierne tutti i dettagli; oppure, se inseriamo un altro elemento nella composizione, grazie al fatto che i teleobiettivi “avvicinanolo sfondo, potremo accentuare le dimensioni della luna. Però per poter inserire un elemento all’interno dell’inquadratura dobbiamo sapere dove passerà la luna, per fare questo possiamo avvalerci ci una delle tante applicazioni disponibili per Android e iOS, come Stellarium e Sky Map.

NON LIMITIAMOCI ALLA FOTOGRAFIA

Con un’occasione del genere perché limitarsi alla sempice fotografia? Potremmo creare un time lapse dell’alba lunare! Se non sapete come fare potete leggere il nostro tutorial su Come Realizzare un Time Lapse tenendo presente che per l’esposizione dovete seguire le regole citate prima. Non perdete l’occasione di fotografare questo fenomeno!

  • Marco Frosini

    In merito alle fotografie alla luna (come in questo caso), vorrei sapere se con il Nikon AF-S DX 55-300mm f/4.5-5.6 G ED VR Stabilizzato che ho acquistato da voi è possibile realizzare delle foto “decenti”… ?
    Essendo neofita, per il momento giro con una D3300, ma mi piacerebbe cimentarmi anche nello star trail.

    • Ciao Marco! La luce che proietta la luna permette di mantenere i tempi di scatto abbastanza elevati (quindi puoi chiudere il diaframma) però i 300mm del Nikon non ti permettono di avvicinarti più di tanto al satellite, dovrai effettuare crop sulle immagini per “zoomare” ulteriormente sulla luna.

      Scusa per il ritardo ma ho avuto problemi con Disqus.