WD My Passport Wireless – hard disk esterno per il backup delle schede SD

238
0

Pianificare un viaggio diventa sempre uno stress quando giunge il momento di decidere quale attrezzatura fotografica portare. Non solo per il fatto di dover selezionare solo una parte del corredo ma anche per il fatto che poi, qualunque cosa decideremo di portare, avrà bisogno di attenzioni. Per questo la mia filosofia è quella di portare il minor numero possibile di dispositivi e ridurre allo stretto necessario il corredo. Se per la maggior parte del mio equipaggiamento è un’indecisione costante, c’è un dispositivo in particolare sul quale non ho il minimo dubbio, va lasciato a casa. Sto parlando del mio notebook: per quanto comodo possa essere averlo con sé, il rischio di rovinarlo o perderlo è troppo alto. Per questo al suo posto porto sempre un Western Digital My Passport Wireless SSD, dispositivo di storage portatile che fra le varie funzioni ne offre una estremamente utile: la possibilità di fare il backup delle schede SD.

MY PASSPORT WIRELESS

Il My Passport Wireless è concepito per il trasporto ed i relativi maltrattamenti, infatti all’esterno è circondato da una cornice in gomma piuttosto spessa per proteggerlo dagli urti. Al peso di circa 450g incorpora anche un powerbank da circa 6500 mAh per ricaricare i dispositivi mobili come smartphone e tablet. Ma torniamo al discorso back up, tramite l’applicazione My Cloud per dispositivi Android e iOS il My Passport Wireless permette anche di tener traccia dei trasferimenti e revisionare le immagini.

COME FUNZIONA

Sostanzialmente il My Passport è un SSD esterno con (tante) funzioni extra. E proprio grazie al fatto che ospita un’unità a stato solido è molto più veloce (in lettura e scrittura) e affidabile dei classici hard disk portatili. È inoltre wireless ma offre ovviamente la classica interfaccia USB 2.0 insieme ad una micro-USB 3.1 ed uno slot per schede SD; infine, per interagire col dispositivo, sono presenti due pulsanti, uno per accendere e spegnere il My Passport e l’altro per avviare il trasferimento dei dati dalle memorie collegate.

Esiste anche la linea HDD distinta, a livello estetico, dall’assenza della cornice arancione sulla gommatura. Le due linee, a livello di funzioni, si equivalgono ma il fatto di ospitare un hard disk invece di un SSD rende queste varianti più lente nell’interazione con i file.

All’interno, come anticipato prima, è presenta anche una batteria che può essere usata, oltre che per alimentare il My Passport stesso, anche per ricaricare tutti quei dispositivi interfacciabili con una porta USB (smartphone sicuramente, ma anche fotocamere). Mentre per quanto il normale utilizzo del My Passport la batteria integrata dovrebbe raggiungere le 10 ore di autonomia.

MY CLOUD APP

Per sfruttare il tutto a pieno è necessario installare sul nostro dispositivo mobile l’applicazione My Cloud creata proprio da Western Digital. L’app consente di connettersi al My Passport da remoto, accedere ai suoi contenuti e sfruttarne le varie funzioni. Impostarla è semplicissimo, una volta accesa l’unità SSD basta collegarsi alla sua rete Wi-Fi inserendo la password quando richiesta (password fornita con il prodotto).

L’UTILIZZO

Utilizzare il dispositivo è molto semplice, e qui c’è da dare credito a WD per l’ottimo lavoro fatto nel progettare l’applicazione ed il modo di interagire  con il My Passport. Per esempio trasferire i file da una memoria flash è davvero semplice quanto viene pubblicizzato da Western Digital: basta inserire la scheda SD e premere il pulsante di trasferimento sul disco a stato solido; una serie di LED si attiverà per mostrare lo stato del procedimento. La velocità di trasferimento dati dovrebbe avvenire a circa 65 MB/s secondo, cosa verificabile con un semplice trasferimento di test. Come facciamo a sapere se la copia è stata portata a termine con successo? Oltre che stare alle indicazioni dei LED possiamo fare un doppio controllo tramite l’applicazione.

APPLICAZIONI COMPATIBILI

il My Passport SSD, a differenza della versione con disco rigido, offre qualche funzione in più, per esempio è compatibile con alcune applicazioni per l’acquisizione ed  il montaggio video, come FiLMiC Pro e LumaFusion che permettono di creare un rough cut del materiale video acquisito. Può inoltre trasmettere video 4K in streaming su smartphone o smart TV compatibili con Plex, cosa che il My Passport Pro si “limita” a fare in HD.

SCOPRI TUTTA LA LINEA MY PASSPORT

Concludendo potremmo quasi definirlo un must have per chiunque debba fare istantaneamente il back up dei propri dati. Questa di Wetern Digital è una soluzione completa, quasi perfetta, affidabile e al giusto prezzo; soluzioni di altri brand vanno su fasce di prezzo nettamente superiori.

Non perdere tempo e visita il nostro catalogo per scoprire tutte le varianti e i relativi tagli di memoria!