Fuji X-T1: la Flagship di FujiFilm

1691
0

Fuji ha fatto un ottimo lavoro con la propria linea X, e per coronarla ha dato vita alla FujiFilm X-T1, fotocamera professionale che promette ottime prestazioni, ma sarà così? Non perdiamo tempo e guardiamo insieme cosa ha da offrire.

INTERFACCIA E COSTRUZIONE

Prima di tutto uno sguardo all’estetica. Il corpo è in lega di magnesio e pur non essendo una reflex, il look si rifà a questo tipo di macchine con la capsula centrale che comunque, anche se non ottico ma elettronico, nasconde un mirino.
Mirino-Xt1 Ai lati abbiamo le ghiere dei comandi principali, abbiamo la compensazione dell’esposizione la scelta dei tempi di scatto, la scala delle ISO e così via. Qui possiamo vedere anche lo switch per accendere o spegnere la fotocamera, devo dire che è molto solido: pur avendo questa linguetta che sporge un po’ dal corpo non sarà facile che si accenda accidentalmente perché è veramente dura da muovere.
Comandi Fuji X-T1 Quella dei tempi di scatto e quella delle ISO sono provviste di un pulsante da tenere premuto per poterle girare e questo lo trovo alquanto macchinoso come sistema secondo me, preferisco il metodo utilizzato dalla Samsung NX1.
Ghiera Fuji X-T1 Il mirino è bello grande e di ottima qualità, essendo elettronico avremo una copertura del 100%, non c’è ritardo nel mostrare la scena inquadrata e guardarlo non affatica gli occhi.
Mirino Fuji X-T1Inoltre essendo dotata del sensore X-trans la fotocamera, abbiamo la possibilità di attivare, tramite il pulsante Focus Assistent la rilevamento di fase in modalità di focus manuale. Questa modalità imita il comportamento dei mirini delle fotocamere analogiche: per mettere a fuoco il soggetto dobbiamo far combaciare le linee che compongono il suo profilo attraverso le bande orizzontali che vediamo nel mirino, o sul monitor.
Focus Fuji X-T1 A proposito di monitor la fotocamera è fornita di un display LCD da 3″ Inclinabile e con una buona risoluzione, circa 1.400.000 punti.
Monitor Fuji X-T1 Ai fianchi della fotocamera abbiamo, da una parte, l’interfaccia input/output composta da presa micro USB, una mini HDMI e un jack da 2,5mm per microfoni esterni o controller remoti, mentre sulla sinistra abbiamo lo slot per schede SD.
input output Fuji X-1TIntorno agli sportellini che proteggono le interfacce abbiamo delle guarnizioni che evitano agli agenti atmosferici di entrare nel corpo macchina, piccoli indizi di un sistema che rende la X-T1 completamente tropicalizzata.
Tropicalizzazione X-T1

ASPETTO FOTOGRAFICO

Come abbiamo detto la fotocamera è fornita di un sensore X-Trans da 16,3MP. Ha una sensibilità ISO che corre da un minimo di 100 fino a un massimo di 51200, e sono ISO di ottima qualità fino a 3200/6400 le foto sono quasi perfette (a 6400 iniziano ad ammorbidirsi un po’ i dettagli ma niente di particolare). La qualità si mantiene comunque buona fino a 12800.

Grazie all’aggiornamento 3.0 del firmware è stata introdotta la possibilità di scattare a 32 millesimi di secondo con l’otturatore elettronico, e a proposito di otturatore possiamo scattare raffiche di 8fps. Ho voluto mettere alla prova l’autofocus di questa X-T1, è un sistema molto efficace, veloce e preciso grazie al rilevamento di fase, quindi l’ho voluto stressare un po’: uno dei test che ho fatto è stato quello di selezionare la modalità di messa a fuoco continua e scattare a 8fps per vedere quanti scatti riusciamo a fare prima che l’af perda il soggetto. Come potete vedere i risultati sono molto buoni, la fotocamera riesce a mantenere il soggetto perfettamente.

Questo è merito anche del sistema di focus predittivo, ovvero la macchina cercherà di prevedere dove si sposterà il soggetto. Anche la modalità manuale non è niente male, Fuji mette a disposizione tanti strumenti per rendere la messa a fuoco più facile come per esempio lo zoom nell’area corrispondente al punto di messa a fuoco selezionato oppure, come detto prima, possiamo sfruttare i pixel a rilevamento di fase del sensore. Tutto questo è visualizzabile sia nel mirino che sul monitor, e qui abbiamo anche la possibilità di dividere lo schermo per avere la live view “normale” e accanto l’assistente.
Assistente Fuji X-T1 Fuji ha curato molto la parte fotografica in tutti i suoi aspetti e infatti i risultati ci sono, la qualità fotografica è eccezionale, il sistema di focus è ottimo e anche gli ISO reggono il passo.

ASPETTO VIDEO

Per quanto riguarda l’aspetto video invece le prestazioni non sono altrettanto buone, c’è da fare una premessa però: questa macchina, come tutte quelle della serie X, non è stata pensata per essere una videocamera come la maggior parte delle fotocamere moderne, chi sceglie questa X-T1 è perché vuole una macchina fotografica e non tiene in considerazione l’aspetto video. Detto questo, parliamo velocemente delle prestazioni: possiamo registrare in Full HD a 60 o 30 fps oppure sempre col solito frame rate in HD quindi 1280×720. La qualità video non è male in fin dei conti però abbiamo questo aliasing abbastanza pesante, specialmente nelle registrazioni a 60 fps.
Aliasing 60fps video Fuji X-T1Gli ISO non vengono gestiti molto bene, già a 400/640 il rumore inizia a sporcare le immagini.

Infine anche l’interfaccia non è delle migliori: nel menu possiamo solo scegliere la risoluzione e gestire l’audio in input; in live view non possiamo avere una vera e propria anteprima in più, nelle versioni firmware precedenti alla 3.0, dove viene inserita la modalità di controllo manuale, una volta che la registrazione è partita non possiamo modificare niente, né l’apertura del diaframma né le ISO e tanto meno i tempi di scatto perché la fotocamera gestirà tutto in automatico.

CONCLUSIONI SULLA X-T1

Usando questa FujiFilm X-T1 ci si diverte senza dubbio e la qualità dei risultati soddisfa molto, con l’aggiornamento 3.0 abbiamo anche l’effetto classic chrome che simula le pellicole Kodachrome.

Adesso è disponibile la versione 4.30 che porta ulteriori miglioramenti al sistema di focus e in generale a tutti i comparti della fotocamera (cliccando qui trovate la scheda del firmware).

Le dimensioni la rendono una fotocamera ideale per tante situazioni: dalla fotografia di strada ai viaggi, abbiamo il Wi-Fi integrato e questo ci permette di gestire la X-T1 da remoto con uno smartphone grazie alle app che Fuji mette a disposizione.
camera remote fuji x-t1 Una caratteristica che mi sono scordato di menzionare è il flash, non lo troviamo davanti al mirino, molto probabilmente perché lo spazio non basta, ma è dato in dotazione nella confezione un mini-flash esterno da collegare tramite la hot-shoe.
flash fuji x-t1

Spero che l’articolo vi sia stato utile, se avete domande fatele pure con un commento qui sotto!