Flash da studio professionali, guida all’acquisto

190
0

Chi si vuole imbarcare nella carriera del fotografo professionista si imbatterà molto presto nell’ardua scelta dei flash da studio, soprattutto se lo scopo è quello di specializzarsi nella fotografia pubblicitaria e nei suoi sottogeneri (food photography o still life in generale, fotografia di moda e ritratti, newborn photography e chi più ne ha più ne metta). Scegliere uno strumento che faccia bene tante cose non è mai semplice, e infatti il consiglio è sempre quello di diversificare la strumentazione, partire magari da un buon tutto fare per poi passare a quello più adatto allo stile di lavoro. In questa guida all’acquisto andremo a vedere cosa offre il mercato e quali sono le soluzioni migliori per i vari stadi della tua carriera.

FLASH ENTRY-LEVEL

Partiamo ovviamente dai flash entry-level, ovvero quei modelli che offrono molte delle funzioni basilari che un flash da studio deve avere senza però osare troppo. Stiamo parlando di modelli come quelli racchiusi nel Godox kit SK-400 II, che con uno sforzo economico minimo permettono di affrontare gran parte degli scenari possibili; è importante capirne i limiti (come la sincronizzazione oltre i 1/250s) per saperli compensare con soluzioni alternative (per questo è sempre indicato partire “dal basso”, per costringersi ad essere creativi).

Godox in questa fascia è un’ottima alternativa alle aziende che propongono modelli più avanzati già di partenza, come ProFoto per esempio. Esistono comunque altre alternative interessanti, come il kit Elinchrom D-Lite RX One/One Softbox To Go.

Gli Elinchrom D-lite RX One sono fra i modelli base di una delle aziende più rinomate, rinunciando a qualche funzione standard (sincronizzazione oltre i 1/320s, comunque più alta dei Godox) entreresti in possesso di strumenti affidabili sia dal punto di vista hardware che prestazionale, a differenza dei Godox SK-400 II che non assicurano la continuità del colore (oscillano infatti di ± 200 K).

LAMPADE E LED A LUCE CONTINUA

Anche se sono un presidio quasi esclusivamente video, ultimamente le lampade a luce continua hanno fatto breccia anche nel cuore dei fotografi che, potendone sfruttare i vantaggi (come l’anteprima diretta dell’illuminazione), velocizzano sicuramente il flusso di lavoro. Ma qual è lo svantaggio di questi prodotti? Sicuramente il prezzo a parità di potenza. Prodotti come il Godox LED SL-100W, equivalente ai prodotti entry-level visti prima, necessitano infatti di uno sforzo economico più importante.

Ma è doveroso far notare una cosa: le luci continue permettono di risolvere alcuni dei problemi fondamentali tipici delle lampade flash, primo fra tutti quello della sincronizzazione con l’otturatore (aprendo quindi la strada verso la fotografia high-speed).

Prodotti come i Nanlite Forza 300 e Nanlite Forza 500 sono due esempi perfetti di questa categoria e infatti permettono di raggiungere, rispettivamente, 4300 lux e ben 66300 lux così da fornire un’ottima soluzione “due in uno” a quei fotografi che si trovano a dover lavorare anche in campo video.

FLASH DA STUDIO PROFESSIONALI

Eccoci finalmente alla categoria più importante. I flash da studio professionali veri e propri sono tutti quei prodotti che offrono tutte le funzioni utili ad un fotografo. Si trovano comunque prodotti dedicati ad un utilizzo di nicchia come le luci stroboscopiche per scatti in raffica ad alta velocità. Tra i brand più importanti del panorama professionale troviamo Elinchrom e i suoi flash di altissimo livello, un vero e proprio punto di riferimento per i fotografi professionisti.

Con i suoi modelli di fascia alta garantisce prestazioni al top e affidabilità sia sul piano prestazionale che su quello della durabilità del prodotto. Elinchrom D-Lite RX 4/4 Softbox To Go Kit è un modello interessante per il suo rapporto qualità prezzo. Nonostante all’interno dell’azienda sia considerato un entry level, è comunque in grado di offrire prestazioni eccezionali ad un prezzo più che accessibile (per il tipo di prodotto).

Flash come gli Elinchrom ELB 500 TTL Dual To Go Set, invece, sono perfetti per il fotografo esigente, indispensabili per matrimoni e shooting all’aperto grazie al battery pack Elinchrom ELB 550 che permette di utilizzarli anche in esterna.

CONSIGLI BONUS

Anche se stiamo preparando già una serie di articoli che copriranno in dettaglio tutto l’ecocistema di accessori utili per il fotografo di studio, ecco alcuni consigli per non trovarsi impreparati nella scelta del primo flash (elemento che vincolerà poi la scelta di determinati accessori).

ACCESSORI UTILI

Le tipologie di accessori dedicati alle luci da studio sono principalmente esposimetri, modificatori di luce, come diffusori e pannelli riflettenti, e infine stativi. I primi, come il Sekonic L478D Litemaster Pro sono utili per capire l’effettiva potenza del flash e gestire i parametri di scatto di conseguenza. Gli altri invece sono indispensabili per modellare la luce, softbox come il Phottix Solas Strip permettono di illuminare omogeneamente una figura intera per esempio (ma ne esistono sono tantissimi tipi), mentre gli stativi come il Walimex WT-806 sono strumenti indispensabili per sostenere luci, accessori e fondali.

Spero che la guida sia stata chiara, se non lo dovesse esser stata non esitare a fare domande! Se invee sei già un fotografo professionista condividi con noi la tua esperienza!