Filmmaker? Ecco cosa Cercare in una “B Camera”

239
0
CONDIVIDI

Per molti filmmaker una singola videocamera spesso è sufficiente, quindi se sei uno di questi puoi smettere di leggere questo articolo. Ma se invece sei un tipo da multicam, o che comunque è in cerca di una videocamera secondaria questo è l’articolo che fa per te. Ci sono molte cose da prendere in considerazione nella scelta della “B camera”, anche se potresti acquistare lo stesso modello che possiedi già, questo non amplierebbe le funzioni di cui magari pecca, e inoltre potrebbe essere dispendioso. Quindi ecco sei aspetti da considerare prima dell’acquisto.

LE DIMENSIONI

Aggiungi versatilità e agilità al tuo set segliendo una videocamera dalle dimensioni ridotte: una macchina più compatta può entrare in posti (che voi umani non potete immaginare) dove quella principale non potrebbe. Se sei in possesso di una videocamera professionale come la Sony FS7 allora potresti pensare ad una reflex o ad una mirrorless o, perché no, ad una bridge avanzata come la Sony RX10 III. Queste fotocamere oltre ad essere più piccole sono ovviamente anche più leggere, cosa che le rende meno faticose da utilizzare con stabilizzatori elettronici come il DJI Ronin; l’accoppiata di questo tipo più popolare fra i filmmaker indipendenti è infatti quella tra la mirrorless Sony Alpha 7s Mk II ed il gimbal DJI Ronin M.

E perché non scendere ancora con le dimensioni? Potresti pensare di procurarti una GoPro, o una action cam in generale, per filmare più dinamicamente: potendole fissare ovunque aprono un mondo di possibili inquadrature, dalla soggettiva di un personaggio in combattimento al backstage. Sono inoltre più adatte a svolgere quei lavori “sporchi” dove, magari in scene d’azione, non vuoi rischiare la videocamera principale. Inoltre anche per le GoPro esistono stabilizzatori: i gimbal come il Feiyu-Tech G5 permettono di creare piani sequenza fluidi e d’impatto.

IL FORMATO DEI VIDEO

Con la maggior parte dei moderni software di video editing in grado di supportare una vasta gamma di formati video, anche nella stessa timeline, avere due (o più) videocamere che registrano nello stesso formato non è più così importante come lo era un tempo. Questo però non vuol dire trascurare la cosa: consegnare all’editore una rosa di formati differenti non è il miglior modo di renderlo felice.

Per ottenere la miglior qualità possibile è indicato inoltre puntare i propri investimenti su videocamere che offrono un bitrate di registrazione elevato, come la Panasonic GH5, o su macchine che offrono un putput HDMI (o SDI) non compresso, sempre che siate disposti ad investire in registratori esterni come l’Atomos Shogun o il Ninja.

LA RESA

Anche se il color grading può aiutare a rendere simili, in termini di tonalità, due video creati con videocamere diverse, se queste videocamere producessero filmati dalla sresa simile “standardizzarne” il look sarebbe sicuramente più facile. Questo aspetto si rivela molto importante quando stai cercadno di creare il look del filmato già in camera e quando la B camera secondaria ha un ruolo importante, come nelle interviste (un esempio è quella che ci ha rilasciato il Yosuke Aoki – vicepresidente di Sony Europa) e nelle multicam. Solitamente acquistare una videocamera secondaria dello stesso marchio di quella principale è una scelta sicura, se per esemipio siete in possesso di una Canon C100 potresti puntare ad una reflex come la Canon 5D Mk IV.

I LOG

Se solitamente filmi utilizzando i cosiddétti Log per sfruttare al massimo il range dinamico della tua videocamera e avere così una maggiore flessibilità in post produzione, allora ha senso cercare una videocamera secondaria che può filmare in Log; anche se un colorista esperto non dovrebbe avere problemi a creare un look simile partendo da Log differenti. Una delle videocamere più compatte ed economiche (in rapporto alle prestazioni), che offre Log e registrazione ein RAW, è la Blackmagic Pocket Cinema Camera,macchina in grado di acquisire filmati dalla qualità eccezionale.

Se però non hai molta esperienza col color grading puoi facilitarti le cose sfruttando lo stesso ragionamento fatto nel paragrafo precedente. In questo modo sarà più probabile che la B Camera che acquisterai offra lo stesso tipo di Log di quella principale, per esempio la Sony Alpha 7s Mark II offre sia l’S-Log 2 sia l’S-Log 3 presenti anche sulle videocamere top di gamma come la Sony PXW-FS5 o la Sony PXW-FS7.

GLI OBIETTIVI

Se sei interessato ad una B camera a lenti intercambiabili, conviene selezionare una videocamera che sia compatibile col tuo corredo di ottiche; sia per non dover riacquistare un intero corredo di obiettivi, sia per mantenere il tuo equipaggiamento più leggero possibile. Per esemio, se possiedi obiettivi Canon allora dovresti indirizzarti verso una videocamera che accetti questi obiettivi: questa potrebbe essere una reflex Canon o una mirrorless. Questo perché il tiraggio delle mirrorless consente di ospitare le ottiche reflex tramite degli Adattatori, quando è Possibile Utilizzarli.

Un dettaglio a cui fare attenzione è la dimensione del sensore della videocamera secondaria: se possiedi un kit di obiettivi APS-C (o super 35mm) questi, ovviamente, non copriranno tutto il sensore di una full frame come la Canon 5D Mk IV o una Sony Alpha 7r Mark II (anche se quest’ultima ha una funzione di crop automatico del sensore, per ovviare proprio a questo problema; dove tra l’altro dà il meglio di sé).

LE FUNZIONI

Infine considera di quali funzioni pecca la videocamera principale e cerca una B camera che invece le offra. Se per esempio la tua macchina principale riesce a filmare in 4K ma non in slow motion, se pensi che questa tecnica ti possa tornare utile allora potresti optare per una che è in grado di farlo (anche se non in 4K). Questo è solo un esemipio, conosci sicuramente la tua videocamera e di cosa manca. L’ultimo consiglio che voglio darti è quello di pensare alla B camera come ad un pezzo fondamentale della tua attrezzatura, una volta che l’avrai acquistata ti accorgerai che non potrai più fare a meno di un B roll, un filmato di scorta!