Tamron 85mm f/1.8 – Super Performance non è Solo una Sigla

1773
0

Tutti elogiano Sigma e la sua serie Art, ma nessuno sembra accorgersi degli sforzi che Tamron sta facendo per togliersi di dosso l’etichetta “mediocre” e raggiungere i suoi rivali, come Sigma appunto. Un esempio di questi sforzi è la serie Super Performance e gli obiettivi come il Tamron 85mm f/1.8 SP Di VC USD, una lente per ritrattistica dalle ottime prestazioni e dal prezzo abbastanza contenuto (ovviamente in rapporto ai suoi rivali più prestigiosi). Andiamo allora a vedere insieme se valga la pena prendere in considerazione questa lente!

COSTRUZIONE: IL LOOK CHE VA DI MODA

Osservando l’85mm si può notare immediatamente che il look, pulito ed elegante, è molto simile agli obiettivi come lo Zeiss Milvus 85mm f/1.4 e ai nuovi Sigma come il 60mm f/2.8 DN, design che ultimamente sta prendendo sempre più campo fra le ottice, pensate anche ai GM come il Sony 85mm f/1.4 G Master.

Sul barilotto abbiamo solamente due switch, molto anonimi, per gestire la modalità di messa a fuoco e lo stabilizzatore; abbiamo anche la finestra che indica le distanza di messa a fuoco, quella minima è di 80cm che purtroppo non permette di utilizzare questa lente per macro (visto che dovremmo stare troppo lontani dal soggetto).

La bionetta è in metallo ed è circondata da una guarnizione nera, indizio che ci fa capire che la lente è tropicalizzata, infatti la guarnizione serve a proteggere la fotocamera e la lente stessa da polvere e umidità.
Guarnizione Tamron 85mmSulla parte frontale dell’obiettivo invece non abbiamo nessun dettaglio particolare, intorno alla lente frontale non sono nemmeno stampate le caratteristiche dell’obiettivo. Infatti per capire quale fosse il diametro del filtro ho dovuto cercare sul sito di Tamron: ho scoperto che i filtri devono avere un diametro di 67mm (possono essere montati anche quelli polarizzatori).
Frontale 1 Tamron 85mm

PRESTAZIONI

minima distanza messa a fuoco, 85mm (non macro, nemmeno su aps-c)

DISTORSIONE

Testando la lente mi ha fatto subito una buona impressione, dando un’occhiata alle foto scattate mi sono accorto che l’obiettivo distorce minimamente le immagini, pur essendo una lunghezza focale tendente al teleobiettivo. È comunque una disotrsione visibile solo attraverso foto di test come questa, nelle foto di tutti i giorni passerà inosservata.
Distorsione Tamron 85mm SP

VIGNETTATURA

La vignettatura invece si comporta in modo contrario. Alla piena apertura è molto invadente, copre la quasi totalità della superficie, l’unica zona che rimane illuminata correttamente è quella centrale. Per sbarazzarsi della vignettatura dobbiamo è necessario chiudere fino a f/4.

NITIDEZZA

La nitidezza è molto buona, già alla piena apertura abbiamo un ottimo livello di dettaglio (su tutta la superficie delle foto). Per avere immagini nitide, quasi taglienti (prestazione che l’85mm è in grado di offrire), basta chiudere fino a f/4: da qui possiamo gustarci ogni dettagli ad una risoluzione eccezionale, anche agli angoli!

ABERRAZIONI CROMATICHE

Le abberrazioni sono praticamente inesistenti: anche alla piena apertura l’85mm fa un ottimo lavoro nel mantenerle anonime. Nemmeno le zone critiche, quelle che presentano un contrasto luminoso elevato, sono affette da questo disturbo.

FLARES

Anche i flares sono gestiti in maniera ottima: possiamo posizionare il sole in praticamente qualsiasi punto dell’inquadratura, i flares rimarranno sempre abbastanza anonimi.

STABILIZZATORE

Lo stabilizzatore VC di Tamron è famoso per essere uno dei migliori e lo dimostra anche con questo obiettivo: sono riuscito ad ottenere scatti decenti con un tempo di posa di addirittura 1/10s (ovviamente assumendo una posizione abbastanza stabile, gambe flesse e gomiti appoggiati sui fianchi).

BOKEH

Il bokeh è un effetto molto piacevole, morbido e in contrasto con la parte a fuoco. Purtoppo le highlights hanno dei contorni ben definiti, quindi non vanno a sfumare nello sfondo però non hanno texture strane: hanno una superficie liscia senza i cosiddétti “anelli di cipolla”.

CONCLUSIONI SULL’85MM

Senza dubbio una lente molto buona, l’unico difetto è la gestione della vignettatura che è comunque risolvibile in post produzione (tanto se usate la lente per scopi professionali ci dovete passare per forza). Le altre prestazioni sono tutte ottime, soprattutto la resa fotografica e dei colori (che nonho menzionato): tutte le foto di test non sono state ritoccate minimamente, l’obiettivo fa veramente un bel lavoro nella gestione dei colori e del contrasto.