WWDC 2017 – Resoconto delle Novità Annunciate da Apple

646
0

Lunedì si è tenuto il WWDC 2017, tradizionale evento che Apple utilizza per annunciare le proprie novità. Quest’anno si è tenuto uno dei più interessanti WWDC perché le innovazioni annunciate sono state veramente tante, quindi ecco il nostro recap dell’evento pensato soprattutto per chi non ha voglia (a buon ragione) di guardarsi il video di due ore che Apple ha caricato ondemand sul proprio sito.

IPAD PRO

Apple ha lanciato un nuovo iPad Pro: ancora più potente, basato su iOS 11 e con un display Retina da 10,5″ riprogettato da zero. Le novità introdotte, come la frequenza di aggiornamento di 120Hz, rendono lo schermo di questo tablet un vero e proprio capolavoro. Il processore A10X Fusion, più veloce del 30% rispetto a quello del precedente iPad Pro, garantisce invece una potenza sufficiente ad elaborare video in 4K e lavorare con immagini 3D. Infine la batteria e l’ottimizzazione dell’hardware conferiscono al tablet un’autonomia fino a 10 ore.

iPad Recap Apple WWDC 2017

IOS 11

L’innovazione vera e propria del tablet è in realtà il nuovo sistema operativo: iOS 11 integra tantissime nuove features utili, ottimizzate per lavorar bene. La più importante è senza dubbio Files, finalmente un gestore di file in stile Android; la Dock invece è stata ripensata, adesso è più semplice trovare le app preferite e quelle usate di recente. Migliora inoltre il rapporto fra teblet e Apple Pencil con quattro funzioni interessanti: Instant Notes, Instant Markup, Inline Drawing e Searchable Handwriting.

ARKit

iOS 11 introduce inoltre ARKit, ovvero una struttura per la realtà aumentata. ARKit è pensato per gli sviluppatori che desiderano implementare l’AR nell’ecosistema Apple, creando applicazioni e videogiochi che fondano realtà ed elementi virtuali.

APPLE PAY

Con la nuova funzione di Apple Pay, integrata in Messagges, adesso è possibile inviare denaro agli amici e riceverlo, semplicemente, come conversare. Ogni somma di denaro ricevuta viene custodita sicuramente in Apple Pay Cash, da dove può essere comunque inviata a qualcuno, utilizzata per acquisti in app, o trasferita all’account bancario.

SIRI

Anche l’assistente vocale riceve un aggiornamento, Siri è adesso in grado di parlare in maniera più naturale grazie al machine learning e all’intelligenza artificiale impiegata. Adesso è anche in grado di tradurre da Inglese, Cinese, Spagnolo, Francese e Italiano (funzione ancora in fase beta)! Inoltre Siri diventa il nostro DJ personale, ogni volta che gli chiederemo di suonare qualcosa sceglierà la canzone più adatta ai nostri gusti; sarà addirittura in grado di rispondere a domande di curiosità come “chi è il batterista in questa canzone?”.

CENTRO DI CONTROLLO

iOS11 permette adesso di personalizzare il Centro di Controllo in modo da vere sempre a portata di dito le applicazioni e le impostazioni più utilizzate, scorciatoie che mantengono attivo il supporto al 3D touch.

iOS 11 Recap Apple WWDC 2017

LE ALTRE NOVITÀ

Le novità introdotte in iOS 11 sono tantissime, qui ho menzionato solo quelle più importanti ma le altre, come il nuovo App Store, la funzione Drag and Drop e la modalità Do Not Disturb, potete trovarle sulla pagina dedicata ad iOS 11 sul sito ufficiale di Apple.

IMAC

Tante novità anche per quanto rigurada gli iMac, a partire dalle risoluzioni degli schermi Retina che arrivano a 27″ 5K, insomma la nuova generazione si presenta con hardware migliorato e per la prima volta con un occhio di rigurado al gaming. I nuovi computer montano infatti processori Intel Core  le nuove schede grafiche della linea Radeon Pro 500 che offrono fino a 8GB di memoria dedicata; l’archiviazione è invece affidata alla tecnologia Fusion Drive che prevede un SSD e un HDD fino a 3TB di capienza. Altra grande innovazione è il supporto alla realtà virtuale e alla possibilità di editare video 360° in Final Cut Pro.

Interessante la nuova Magic Keyborad che aggiunge la Numeric Keypad, diventando così molto simile alle tradizionali tastiere Windows.

iMac Recap Apple WWDC 2017

THUNDERBOLT 3

anche l’interfaccia di input/output si rinnova, ampliando il numero di collegamenti con due porte Thunderbolt 3 (USB-C) in grado di erogare fino a 40Gb/s di dati, e il doppio in termini di banda video; quattro sono invece le porte USB 3 destinate a periferiche generali, incluso l’iPhone. Non mancano inoltre le connesioni wireless come il Wi-Fi ed il Bluetooth 4.2.

IMAC PRO

Dopo anni di attesa c’è chi finalmente può esultare: il nuovo iMac Pro è stato annunciato. Anche se esternamente, se non badiamo alla rifinitura Space Grey, il nuovo iMac Pro potrebbe sembrare un “semplice” iMac, in realtà questa belva torna in scena più potente che mai con i suoi Intel Xeon a ben 18 core e la scheda video Radeon Pro Vega ottimizzata per proiettare sul display Retina 5K da 27″ rendering 3D in tempo reale, realtà virtuale, effetti speciali e ovviamente video editing.iMac Pro Recap Apple WWDC 2017

PURA POTENZA

iMac Pro è progettato per sostenere qualsiasi carico di lavoro, per questo può ospitare fino a 128GB di memoria RAM DDR4 (2666MHz),  è compatibile con SSD dalla capacità massima di ben 4TB e per garantire un flusso di lavoro con periferiche esterne degno delle sue capacità offre ben quattro porte Thunderbolt 3 e una connessione Ethernet da 10Gb.

MACBOOK

La linea di MacBook, compresi la serie Air ed i MacBook Pro, non subiscono grandi cambiamenti dal punto di vista hardware, vengono semplicemente aggiornati i processori Intel m3, i5 ed i7 che si adeguano all’attuale generazione, ovvero la settima.

Macbook Recap Apple WWDC 2017

MACOS HIGH SIERRA

La rivoluzione vera e propria sta nel nuovo sistema operativo macOS High Sierra, che verrà distribuito gratuitamente questo autunno. Il sistema si basa su architettura 64bit per incontrare le esigenze delle moderne tecnologie, caratteristica che inoltre lo rende più reattivo rispetto alle versioni precedenti. Ma le innovazioni non riguardano solo la parte meramente prestazionale, tra quelle software High Sierra ha in serbo alcuni trucchetti molto interessanti.

H.265 HEVC

Con High Sierra il formato HEVC (destinato a diventare lo standard) sarà supportato nativamente dai Mac, potendolo così riprodurre ed elaborare in Final Cut Pro. che segni una possibile rinascita della Samsung NX1?

MacOS High Sierra Recap Apple WWDC 2017

SAFARI

Il nuovo Safari è pensato per navigare con più libertà e maggior privacy, infatti funzioni come l’Intelligent Tracking Prevention e lo stop all’autoplay dei video eviterà che le pubblicità più fastidiose continuino a perseguitarci. Se addirittura la tolleranza verso le pubblicità è nulla, è possibile attivare Reader per eliminarle del tutto.

MESSAGES

Con macOS High Sierra sarà possibile salvare la cronologia delle chat Messages su iCloud così da averle sempre disponibili ad ogni log in su nuovi device (come il backup di Whatsapp).

LE ALTRE NOVITÀ

Anche High Sierra introduce una miriade di novità, elencarle tutte in questo articolo sarebbe da pazzi quindi vi rimando alla pagina ufficiale dedicata al sistema operativo sul sito di Apple.

HOMEPOD

HomePod rappresenta una novità assoluta per l’azienda, con questo dispositivo Apple entra in competizione con gli assistenti domestici di Amazon, come Echo. In realtà la funzione primaria di HomePod è quella di speaker omnidirezionale, gestibile tramite comandi vocali interagendo con Siri e accedendo al catalogo musicale di Apple Music, una combinazione sicuramente all’avanguardia.

HomePod Recap Apple WWDC 2017

UNO SPEAKER MOLTO SMART

HomePod è così intelligente che può analizzare l’ambiente in cui si trova e calibrare la propria acustica di conseguenza, in modo da offrire la miglior qualità possibile. Ogni speaker può inoltre comunicare con un’altra unità HomePod e con il sistema AirPlay 2. Basandosi sulla spiccata intelligenza di Siri, HomePod imparerà a conoscere i gusti musicali di chi lo utilizza per proporre sempre i brani più adatti; inoltre potrà rispondere a quesiti sulle canzoni del tipo “chi è il cantante in questa canzone?”.

APPLE HOMEKIT

Oltre a fungere da semplice stereo con HomePod possiamo gestire tutti i dispositivi smart all’interno della nostra abitazione, ovviamente a patto che facciano parte della piattaforma Apple HomeKit. Con questo tipo di configurazione HomePod è in grado di gestire le luci, le finestre, le serrature, le videocamere, la temperatura e tutta una serie di possibilità attraverso dei semplici comendi vocali! In questa pagina potete approfondire quali accessori sono compatibili con il sistema HomeKit.

MANCA QUALCUNO?

Beh sì, non è stato presentato il nuovo iPhone che in questo periodo è invece soggetto di rumors e leaks continui. Per lo smartphone dovremo purtroppo dovremo pazientare ancora un po’, nel frattempofateci sapere cosa ne pensate delle novità introdotte da Apple e, se ne avete, quali avreste voluto vedere implementate. Inoltre, se avete dubbi, chiedeteci pure qualsiasi cosa con un commento e cercheremo di rispondere il prima possibile!