Cerca
Close this search box.

Sony FX30: caratteristiche della nuova camera cinema line Sony

ev-caratteristiche-sony-fx30

Condividi articolo su

In questo articolo ti parlo delle caratteristiche di Sony FX30, fotocamera che non è definibile tale!

FX30 infatti è più una videocamera, poiché appartiene alla serie cinema line di Sony.

Se conosci già Sony FX3 mi basterà dirti una sola cosa: e cioè che è la Sony FX3 in versione APS-C, quindi con un sensore super 35mm.

Infatti Sony FX30 presenta molte caratteristiche, prestazioni ereditate da FX3

Per non parlare del design! Anche quello molto simile all’altro modello FX.

Sony FX30 ha un aspetto diverso rispetto alle fotocamere della serie A7, come ad esempio:

ventole-sony-fx30-caratteristiche

FX30 mi piace molto a livello estetico e ha un elemento molto utile (e che salta subito all’occhio) che è la presenza di ventole di raffreddamento.

Grazie a queste ventole è possibile registrare a oltranza senza problemi!

Sony FX30: corpo e design

Il corpo macchina è molto leggero, disponibile in due versioni:

  • Solo body dal costo consigliato al pubblico (a marzo 2023) di 2300€
  • Camera con maniglia – maniglia che serve sia da supporto che come accessorio audio; quindi è possibile gestire l’audio con tre ingressi (due XLR e un classico jack). Il costo della FX30 con maniglia è 2800€.

FX30, come già detto, è una camera pensata per il video; scatta anche ma non fa delle foto vere e proprie, bensì dei fermoimmagine che possono essere comunque utilizzati per avere degli ottimi file JPEG.

Detto questo comunque è una macchina che viene scelta da chi vuole fare esclusivamente video!

sony-fx30-con-impugnatura

Sony FX 30 gira in 4K a 100 FPS ma croppato, quindi tieni a mente che croppa un po’… altrimenti 4K 60 FPS e senza nessun tipo di problema.

Registra invece in full HD fino a 240 FPS.

Il 4k è ottenibile dall’oversampling del 6K, quindi la resa è veramente ancora migliore rispetto al 4K nativo.

Per chi è pensata Sony FX30?

Con le sue caratteristiche Sony FX30 è pensata per il videomaker con budget ristretto ma che vuole comunque una qualità ottima come quella della FX3.

Inoltre è pensata per chi ha già delle lenti APS-C.

In questo modo potresti sfruttare gli obiettivi delle APS-C Sony che già hai, come ad esempio quelle della serie A6000, quindi:

Avere lenti APS-C porta il vantaggio di un costo più contenuto, oltre ad una maggiore compattezza!

Gli obiettivi aps c infatti sono molto più piccoli e leggeri rispetto ai Full Frame.

impostazioni-video-sony-fx30

Sony FX30 è dotata di powerzoom, quindi offre la possibilità di zoomare direttamente dalla macchina (naturalmente con le lenti compatibili), e questo crea un po’ quel feeling da videocamera!

A livello di audio la gestione è ottimale! Io l’ho testata montando sulla maniglia un microfono Sony, e devo dire che è tutto molto professionale.

Sony FX30 e S-Log 3

A proposito di professionalità, FX 30 presenta tutta una serie di parametri che consentono massima flessibilità nel workflow, come ad esempio la possibilità di poter registrare in S-log 3.

S-Log 3 permette una massima gamma dinamica fino a 14 stop dichiarati; in più c’è la possibilità di caricare le LUT in macchina sia per vederle in anteprima che applicarli direttamente sulla macchina…

Questo è un bel vantaggio!

Ci sono varie opzioni per la ripresa in gol, quindi puoi impostare:

  • Iso flessibile
  • Cine EI rapido
  • Cine EI

Questo consente di avere massima precisione nel tipo di file da ottenere per poi lavorarlo in fase di post produzione.

In più sono presenti i vari profili colore Sony tra cui il cinetone, che secondo me è veramente un ottimo profilo colore.

Lo schermo è completamente flippabile, quindi ottimo sia per fare dei vlog o per fare riprese statiche su cavalletto.

Sony FX30 presenta una serie di filettature sparse per tutto il corpo macchina, questo permette di riggarla al massimo!

rec-illuminato-sony-fx-30

Questa camera cinema line offre quindi una maggiore libertà nell’installazione di accessori rispetto ad una mirrorless classica come la Sony Alpha 7S.

Note interessanti sono il tasto REC che si illumina in fase di registrazione, e il quadro sul display sul retro.

Questi elementi danno il vantaggio di capire quando sei in fase di registrazione e quando no, aspetto da non sottovalutare in set molto caotici.

Ti è mai capitato di dire: “No! Non stavo registrando…”

Oppure: “Oddio, finora stavo registrando e non me ne ero accorto?”

Questo perché sulle altre camere è presente solo un piccolo pallino.

Con FX30 di Sony hai sempre una luce che lampeggia ed eviti situazioni del genere.

Questo non è da poco, ragazzi!

sony-fx30-caratteristiche-gestione-iso

Ad alti ISO non ci sono problemi, infatti il sensore è retroilluminato li regge molto bene.

Inoltre è presente il Dual ISO nativo: parlo di due valori Iso nativi che permettono di avere la migliore resa con zero rumore.

Per quanto riguarda la messa a fuoco, è presente la Focus Map

Cosa è la focus map?

Una mappa di colori che ti aiuta a capire cosa è a fuoco e cosa no!

Ho avuto modo di provarla sulla Sony A7IV ed è veramente utile!

Essendo una funzione ereditata proprio dalla linea cinema, era d’obbligo averla anche sulla FX30.

focus-map-sony-fx30

FX 30 è dotata della compensazione del Focus Breathing, ovvero quell’effetto respiro che fanno alcune lenti quando si va a mettere a fuoco…

Con un piccolo crop, effettuabile solo con obiettivi Sony originali, è possibile effettuare tale compensazione.

Lato ingressi e alimentazione

La camera è alimentata con la classica batteria NP-FZ100 Sony.

A livello di ingressi sono presenti:

  • Due slot per Memory card SD/CF Express
  • HDMI classico, molto apprezzato dai videomaker
  • Slot per le cuffie
  • Ingresso Jack
  • USB-C per caricare la macchina e per trasferire i dati
  • Ed infine un ingresso micro USB

Ho avuto modo di provare Sony FX 30 con il 40mm F2.5 e con il 10-20mm; con quest’ultimo ho avuto la possibilità di utilizzare il powerzoom e devo dire che è molto comodo.

Ho fatto tutte riprese a mano libera durante la giornata e a tal proposito ti ricordo una cosa: il sensore è stabilizzato.

Le stabilizzazioni sono di due tipologie:

  • La stabilizzazione effettiva sul sensore
  • E quella digitale – ovvero la stabilizzazione Active, che garantisce un’ulteriore stabilizzazione

Questo articolo sulle caratteristiche di Sony FX30 ti è stato utile? Faccelo sapere nei commenti!

Commenti

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Seguici sui social

Che tu sia un appassionato di fotografia e video o di informatica e gaming, sei nel posto giusto.

Novità

Iscriviti alla newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle novità

rtx serie40

Contatta i nostri esperti

Mettiti in contatto con i nostri esperti così che potranno rispondere a qualsiasi tua domanda